Piccoli cilindri di legno, ma con un grande potenziale: così vengono prodotti pellet!

In tutta la Germania sono stati installati 492.000 impianti di riscaldamento alimentati a pellet. Il combustibile viene comodamente consegnato a casa, ma come sono prodotti questi piccoli cosi e sono veramente fatti di legno?

6-8 metri cubi di trucioli / polverino per 1 tonnellata di pellet

Ecco perché pellet!

Le caldaie a pellet sono facili da utilizzare come i riscaldamenti centrali tradizionali alimentati a gasolio o a gas. Convincono grazie ai costi di combustione più bassi e alle emissioni di CO2 più ridotte di tutti i riscaldamenti centrali.

Sì, i pellet sono fatti per almeno il 98% di legno vergine –  la maggior parte derivante da prodotti di scarto delle segherie, come segature e trucioli. Per produrre una tonnellata di pellet, sono necessari circa 6-8 metri cubi di trucioli. Il materiale prima di essere trasformato deve essere portato ad un livello molto basso di umidità. (circa 8%) L’energia necessaria per questa asciugatura deriva generalmente dalla combustione delle cortecce, ulteriore prodotto di scarto delle segherie.

I trucioli vengono sminuzzati  ed assieme alla polvere vengono spinti ad alte pressioni nella trafila della pellettatrice. Perché si compattano cosi tanto e rimangono lucidi all’esterno? la sostanza chiave è la lignina che ad alte pressione ha la capacità di incollare il legno e dona l’aspetto tipico ai pellet con la lucidatura esterna. Grazie alla lignina, naturalmente contenuta nel legno, si possono evitare sostanze chimiche o collanti. E’ inoltre ammesso dalla normativa di produzione del pellet l’utilizzo di max 2% di sostante aggiuntive quali amido e farine per donare al pellet maggiore resistenza a fregamento, lubrificare la trafila e ottenere cosi un piccolo ma grande cilindro di legno!

Ancora caldi i pellet vengono tagliati alla lunghezza corretta, successivamente raffreddati, setacciati e stoccati in silos o sacchetti per la consegna al cliente. L’utilizzo di energia per la creazione del pellet è decisamente inferiore a quella impiegata per l’estrazione, trasporto e trasformazione dei combustibili tradizionali. Il pellet è generalmente prodotto da materie prime locali, regionali o nazionali trasformati direttamente nelle segherie e trasportati in brevi raggi d’azione. La produzione di pellet impegna circa il 2,7% di energia finale mentre il gas metano circa il 10% e  gasolio circa il 12%.

info@kwb.it +39 0471 05 33 33
Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni Accetto
Scrivici una e-mail
Contattaci telefonicamente